logo

ART 2

Questo programma, della durata di 14 mesi, ha per ambizione di innovare, organizzare e promuovere un turismo di qualità, identitario e solidare.
È innanzitutto un modo per dinamizzare le destinazioni, per favorire l’attrattività dei territori e, quindi, del loro sviluppo turistico ed economico, tramite obiettivi finalizzati al turismo durabile, quali la valorizzazione economica, il miglioramento sociale dei fornitori e degli attori turistici, la protezione e la valorizzazione dell’ambiente e del territorio, attraverso una politica di sensibilizzazione all’ambiente e di promozione e di gestione ragionata del territorio.
Il programma mira allo sviluppo di un sistema per l’innovazione e la competitività del settore turistico e ha per obiettivo quello di favorire la cooperazione e lo sviluppo di progetti comuni tra gli attori delle regioni partner.

Gli obiettivi e le sfide del progetto ART2 :

  • Promuovere le pontenzialità che ogni territorio offre, in modo da coinvolgere tutte le parti in una vera strategia globale di sviluppo economico perenne, organizzata attorno all’attività turistica;
  • Creare una dinamica economica attraverso la mobilizzazione di tutti gli attori del territorio per favorire la crescita, l’occupazione e lo sviluppo durabile;
  • Rinforzare la professionalizzazione del settore attraverso la realizzazione di un’analisi della situazione attuale e la creazione di azioni per rispondere alle problematiche individuate;
  • Creare una reale dinamica di cooperazione tra le 5 regioni partner;
  • Lavorare in stretto contatto sulle problematiche di trasporto dei beni e delle persone, in modo da ingrandire la zona di utenza e aumentare e qualificare l’offerta turistica;
  • Favorire in modo congiunto la circolazione dei beni e dei servizi nell’era transfrontaliera;
  • Sviluppare la collaborazione per migliorare e sostenere le sinergie relative alla dimensione combinata marittima, costiera e nell’entroterra, attraverso l’integrazione dei settori prioritari identificati nello spazio transfrontaliero;
  • Promuovere la creazione di reti e rinforzare i legami tra gli spazi transfrontalieri;
  • Sviluppare in modo duraturo la competitività del settore;
  • Proporre un’offerta turistica adatta alle aspettative del consumatore;
  • Strutturare l’offerta commerciale;
  • Utilizzare le competenze e le esperienze dei partner del Mediterraneo nel settore del turismo durabile, per rendere il turismo attore centrale della crescita economica e di un’importante promozione del territorio;

Le azioni e le attività specifiche da creare :

Questo progetto, creato per preparare la prossima programmazione (PO 2014-2020), ci ha portati oggi a individuare i settori prioritari e a lavorare direttamente con le imprese, per poter ottenere una visione chiara delle loro forze e delle loro debolezze.

  • Cartografia, conoscenza e analisi del settore turistico a livello regionale e a livello delle regioni transfrontaliere;
  • Conoscenza dei territori e ricerca di convergenze con i partner;
  • Lavoro sul campo, incontri con le imprese e raccolta di informazioni;
  • Identificazione delle sinergie e complementarietà del settore turistico;
  • Incrocio di dati con le imprese su scala transfrontaliera;
  • Definizione dell’orientamento e di un piano di azioni per i prossimi cinque anni, per organizzare la prossima programmazione (PO 2014-2020).

Partecipano a questo progetto i territori di Balagne, della Corsica orientale, del Pays Ajaccien e dell’Ovest della Corsica. Questa organizzazione è stata scelta per poter lavorare su dei territori rappresentativi del tessuto economico insulare, ma che hanno anche una diversità sufficientemente grande per permetterci di ottenere una visione globale della problematica regionale.